CATALANO RENATO, Capo Dipartimento per i Servizi Strumentali, Presidenza del Consiglio dei Ministri

Commenti

Renato Catalano  (1962)  è  Dirigente di I^ fascia della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Dal 1° ottobre 2016 è stato nominato Capo del Dipartimento per i Servizi Strumentali della PCM.

Nel 1986 ha conseguito la laurea in Giurisprudenza presso l’Università degli studi di Palermo, nel 1991 l’abilitazione all’esercizio della professione forense e nell’anno accademico 1992/1993 ha frequentato il corso di perfezionamento in Scienze amministrative presso l’Università degli studi di Roma “la Sapienza”.

Dopo aver conseguito l’idoneità nel concorso bandito dal Ministero della Difesa nel 1989 ha preso servizio con la qualifica di funzionario amministrativo presso il Ministero della Difesa. Successivamente è risultato vincitore del concorso di dirigente al Ministero della Difesa e alla Presidenza del Consiglio dei Ministri. Ha vinto numerosi concorsi pubblici.

Ha ricoperto l’incarico di Vice Commissario di Governo della Regione Abruzzo e di Responsabile dell’Ufficio legislativo del commissariato di Governo dell'Aquila dal 1998 al 2000; di Coordinatore Servizio I “Affari generali contabili e gestione del personale” e di Coordinatore Servizio III “Ufficio per le politiche ordinamentali infrastrutturali e sociali” dal 2002 al 2003; di Vice Capo Gabinetto del Ministro per l’Innovazione e le Tecnologie nel 2002; di Vice Capo Dipartimento  Affari Regionali e di Capo dell'ufficio II "Ufficio attività politiche regionali presso il Dipartimento Affari Regionali dal 2003 al 2010; di Responsabile settore coordinamento dei rapporti istituzionali con le P.A. presso la Scuola Superiore della Pubblica Amministrazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri nel 2010; di Dirigente Amministrativo della Scuola Nazionale dell’Amministrazione della Presidenza del Consiglio dei Ministri dal 2010 al 2016.

Nel corso degli anni ha avuto incarichi di docenza presso la Libera Universita' Guido Carli (LUISS) sulle relazioni istituzionali, lobby e comunicazioni d'impresa e sulle istituzioni e processi decisionali in regioni ed enti locali; presso il Ministero della Difesa in Diritto amministrativo per la Scuola di formazione e perfezionamento del personale civile e militare del Ministero della Difesa; presso la Regione Lazio in diritto amministrativo; presso Ministero dell’Interno V Corso di formazione iniziale Carriera Prefettizia.

E’ stato componente Commissione Paritetica per le norme di attuazione dello Statuto Speciale della Regione Trentino Alto Adige, componente Commissione Paritetica Presidenza Consiglio dei Ministri - Dipartimento Affari Regionali, componente task-force istituita dal Ministro per gli Affari Regionali per la riduzione del contenzioso pendente fra Stato e Regioni e l'individuazione di iniziative condivise anche mediante l'elaborazione di ipotesi di modifiche normative ovvero di interpretazioni adeguatrici; componente Comitato tecnico consultivo in materia di minoranze linguistiche Dipartimento Affari Regionali; componente gruppo di lavoro per la predisposizione dei decreti in materia di principi fondamentali della legislazione concorrente Dipartimento Affari Regionali; componente gruppo di lavoro per le iniziative del Dipartimento connesse al semestre europeo di presidenza italiana Dipartimento Affari Regionali; componente conferenza di servizi in materia di contributi erariali a favore delle regioni e degli enti locali titolari di contratti di servizio in materia di trasporto pubblico locale Dipartimento Affari Regionali; componente gruppo di lavoro
per la realizzazione della carta inventario dei fenomeni franosi in Italia Dipartimento Affari Regionali; rappresentante del gruppo di lavoro per la definizione del testo finale del dm attuativo del d.lgs 152/99 in materia di qualità delle acque Dipartimento Affari Regionali.

Ha avuto incarico di consulenza conferito dal Consiglio Superiore della Magistratura finalizzato ad assistere la segreteria generale ed il Comitato di presidenza nella valutazione delle problematiche legate alla definizione di idonee linee guida per il nuovo assetto giuridico del personale del Consiglio Superiore della Magistratura per la eventuale redazione di una proposta di reinquadramento giuridico ed economico del personale.

E’ stato relatore nel convegno su "le pratiche di conciliazione nel sistema federale italiano" Dipartimento Affari Regionali; relatore nel convegno Forum PA "il contenzioso tra stato e regioni all'entrata in vigore della riforma del titolo v della costituzione; relatore nella giornata seminariale “L’anticorruzione nelle procedure di affidamento e nella gestione dei contratti di lavoro, servizi e forniture”.

Ha curato e coordinato le edizioni dei volumi e degli aggiornamenti “La giurisprudenza costituzionale nei rapporti Stato-Regioni a seguito di ricorsi statali” dal 2005 al 2009; “Il contenzioso fra lo Stato e le Regioni dall’entrata in vigore della riforma costituzionale: giurisprudenza interna  e monitoraggio” dal 2003 al 2005.

Ha pubblicato su Riforma Amministrativa gli articoli:”La nuova dirigenza in Italia”; “Partecipazione al procedimento amministrativo in base alla legge n.241 del 1990- cap.III”; “La dirigenza nelle regioni e negli enti locali”; su Gazzetta ambiente n.1 anno 2005 l’articolo “Il condono edilizio e paesaggistico – Stato e Regioni nella sanatoria degli illeciti edilizi”.